Il termine lacca viene utilizzato per una serie di finiture dure e potenzialmente brillanti applicate a materiali come il legno. Questi rientrano in un numero di gruppi molto diversi.

Il termine lacca deriva dalla parola sanscrita lākshā, che veniva usato sia per l’insetto lac che per la secrezione resinosa detta gommalacca, che era usata per rifinire il legno nell’antica India e nelle aree limitrofe.

Nelle tecniche moderne, lacca significa una gamma di finiture in legno chiaro o colorato che si asciugano per evaporazione del solvente o un processo di polimerizzazione che produce una finitura duratura. La finitura può essere di qualsiasi livello di lucentezza da ultra opaco a lucido, e può essere ulteriormente lucidata a seconda delle esigenze.