Il primo uso registrato di schiuma di mare per la produzione di pipe era intorno al 1723 e divenne rapidamente apprezzato come il materiale perfetto per fornire un fumo fresco, asciutto e saporito. La natura porosa della schiuma di mare attira l’umidità e il catrame del tabacco.

La schiuma di mare divenne un ottimo sostituto per le pipe in argilla e rimane ancora oggi apprezzata, anche se dalla metà del 1800 le pipe in radica sono diventate le più comuni per il fumo.

Molto importante è anche la colorazione che la pipa fumata bene nel tempo, si crea un effetto piacevole e caratteristico.

Molti soggetti sono femminili o anche di personaggi storici che rappresentano un interesse per i collezionisti più esigenti.