La maggior parte delle sculture giapponesi derivano dal culto degli idoli Buddisti o Scintoisti. In particolare, la scultura tra tutte le arti arrivò ad essere più saldamente centrata sul buddismo. I materiali tradizionalmente usati erano il metallo, in particolare il bronzo e, più comunemente, il legno, spesso laccato, dorato o dipinto a colori vivaci.

La scultura in Giappone nasce dalla figura di argilla e ha ricevuto l’influenza della cultura della Via della Seta nel V secolo ricevendo una forte influenza dalla cultura cinese. L’influenza del mondo occidentale comincia dall’era Meiji.