Insieme a Limoges in Francia, Vienna divenne un centro per la produzione di smalti dipinti nella seconda metà del XIX secolo.

Grandi laboratori di famosi argentieri, come Bohm e Ratzersdorfer, hanno creato elaborate confezioni nel gusto “Ringstrasse”, rivolte principalmente a una fiorente clientela benestante e realizzate principalmente per l’esportazione.

La produzione comprendeva vasi, stipi, cofanetti, in popolari forme e decorazioni rinascimentali, in smalti dipinti con montatura in argento dorato o bronzo.